Storia de Su Kokku chiamato anche Sabegia o Pinnadellu

Su Kokku, assume nomi diversi nel territorio sardo come Sabegia o Pinnadellu. Nostante ciò,  la sua funzione è identica in ogni zona della Sardegna.

Antico  amuleto composto  da argento 925 e pietre dure. Le pietre che vengono incastonate tra le due coppette d’argento sono catalizzatrici di energia negativa, cioè  hanno il compito di assorbire il male, trattenerlo dentro di se,  così quando sono cariche di invidia o si spezzano o si staccano dall’amuleto ( in termini spicci, si perdono). Chi lo indossa rimane illeso da eventuali colpi di ritorno o maledizioni.

Si usa incastonarci  l’ossidiana, l’onice, il turchese e il corallo, ma nell’antichità i più poveri utilizzavano anche altre pietre di minor pregio o  addirittura il vetro.

Ha il compito di lenire la persona che lo indossa da ogni dolore, di preservarla dalle aggressioni di animali velenosi, ma soprattutto dalle persone velenose 😀

Su kokku veniva regalato dalla nonna o dalla madrina al futuro nascituro. Si appuntava all’altezza del cuore e aveva  il compito di catturare l’occhio invidioso altrui che avrebbe potuto causare al bambino del male.

Inoltre veniva regalato alla sposa affinché proteggesse lei e la sua relazione.

Questo amuleto deve assolutamente essere caricato con delle preghiere particolari in lingua sarda – brebbus –  che attivano la sua potente protezione contro il male.

Se l’amuleto rimaneva integro, quando il bimbo diventava grandetto, gli si legava il pendente al polso con un nastrino di seta  verde a mo’ di bracciale.

Con il tempo anche su Kokku ha subito delle modifiche, nel senso che nell’antichità era molto gettonata la spilla dato che le donne portavano il velo in testa, si usava appuntarlo in esso oppure nel corpetto. Attualmente, essendo cambiati i tempi ma soprattutto i vestiti ( dato che gli abiti sardi non si indossano più nel quotidiano), possiamo ammirare bracciali, orecchini e ciondoli, tutti molto efficaci contro il male. Prima su Kokku veniva rigorosamente regalato, ma oggi si usa anche comprarlo per se stessi.

Fare un regalino come Su Kokku ai futuri nascituri è sempre una cosa molto carina, non solo per il gioiellino in se, ma anche per il suo prezioso significato. Agurare benessere e protezione è sempre gesto molto gradito!  Inoltre, potete regalare questo amuleto anche alle spose, alle fidanzate per augurar loro prosperità e futura gioia. Chi è single potrà optare per su kokku in corallo dato che questa pietra è famosa non solo per i suoi poteri antinegatività, ma anche per richiamare l’amore.

In questo blog troverete tanti oggettini carini carichi di amore e positività. LE antiche origini stanno alla base di tutto.

Princess

Annunci

2 pensieri su “Storia de Su Kokku chiamato anche Sabegia o Pinnadellu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...